Archivi tag: aulavirtuale

L’aula virtuale, perché usarla, per cosa usarla, come usarla.

L’aula virtuale, perché usarla, per cosa usarla, come usarla.

Perché usare un’aula virtuale?

L’aula virtuale permette una interazione continua e permanente con i ragazzi e quindi consente di:

  • personalizzare il percorso di apprendimento-insegnamento
  • suggerire ad ognuno, in tempo reale – proprio lì nel momento in cui fai l’esercizio o i tuoi appunti – attività e strategie per recuperare, correggersi, migliorare
  • diluire i tempi di studio allargandone i confini oltre l’aula e il tempo scolastico
  • adattare i tempi di studio ai ritmi e tempi personali stimolando un maggior autocontrollo nei modi e tempi di apprendimento
  • agevolare la relazione docente studente attenuando o eliminando problematiche connesse col confronto personale in presenza (influenza del gruppo dei pari, emulazione o esibizione di comportamenti negativi di competizione o sfida col docente etc.)
  • sviluppare parallelamente competenze di problem-solving (capacità di risoluzione dei problemi) e competenze digitali determinanti per il curricolo scolastico e accademico
  • liberare tempo di lezione in classe, rendendolo disponibile per attività in cui è essenziale il rapporto e l’interazione in presenza con docente e compagni (ad esempio, in lingua straniera, le attività più ‘comunicative’ per lo sviluppo delle abilità orali)

Per cosa usare un’aula virtuale?

  • Per tenere gli appunti: gli appunti in formato digitale sono un diario di bordo, permanente, di tutto ciò che apprendo. Un diario che non si può rovinare né perdere (è salvato su internet) e che può essere esteso e migliorato all’infinito e condiviso con tutti per ricevere e per dare supporto.
  • Per fare e condividere gli esercizi: se tutta la classe avesse la possibilità di farlo (tutti con una connessione internet disponibile da casa) gli esercizi potrebbero essere assegnati e consegnati online e fatti al computer: ciò permetterebbe un correzione estremamente più veloce, regolare e personalizzata e gli esercizi potrebbero essere salvati e riutilizzati all’infinito per altre attività. I libri, inoltre, rimarrebbero integri invece di essere scritti – in modo più o meno indelebile – e passati poi di alunno in alunno, inficiando così il lavoro dell’insegnante (libri usati con gli esercizi già svolti) e costringendo a cambiarli non appena possibile
  • Per utilizzare le innumerevoli opportunità offerte dalla rete internet di estendere, consolidare e variare l’apprendimento stimolando la motivazione e contribuendo al successo formativo

Come usare l’aula virtuale?

L’aula è virtuale ma è un aula, un’aula di studio dove lo studente va supportato, incoraggiato e monitorato: perché la sfrutti al meglio, non si distragga dalle attività assegnate, le svolga effettivamente da sé con impegno e regolarità come si farebbe coi compiti svolti con carta e penna.

Di questa mansione di supporto e controllo si fa carico il docente a scuola ma deve farsi carico il genitore a casa, se si vogliono ottenere i risultati sperati.

Attenzione allora, cari genitori, non per nulla è l’era e l’età della distrazione…!