Archivi categoria: Senza categoria

Presentation at TEMPUS project ARMAZEG

Blog di Andreas Formiconi

This morning I had the opportunity to give a talk for a group of Armenian and Georgian professors. The context was that of a TEMPUS European project ARMAZEG –Developing tools for lifelong learning in Trans-Caucasus region: e-Learning. The place was that of the School of Engineering in Florence.

It was a good meeting with exciting discussion and feedbacks. I’m grateful to all the participants for that.

The title of the talk was “Open and continuous teachers training for an open school: experiences from the Italian University Line”.

We outlined the activities at the IUL in the context of the distance education scenario in Italy as well as all over the world. We told the eight-years story of the iamarf.org blog, from its very beginning to the last initiatives, such as PirateBox in classroom and Kano computer in classroom.

As usual, we also demonstrated the use of these…

View original post 170 altre parole

Open data – #linf14

Blog di Andreas Formiconi

Ospito qui il testo sugli open data scritto da Paola Zamperlin (tutor) per la classe #linf14, più esperta di me su questo argomento.

Versione in PDF (84.1KB) – versione in EPUB (34.3KB)


In questo corso, tra le altre cose, si è parlato di Open Source, di Software Libero, di Open Content, è il momento di parlare allora di Open Data.

Il Prof. Andreas ed io abbiamo pensato che fosse utile concludere con una panoramica su questo tema, anche per concludere un percorso che avete iniziato proprio scoprendo quale mondo si nascondeva dietro l’etichetta “Open”.

Anche in questo caso, lo spirito che ci guida non è quello di presentare un argomento in maniera esaustiva e apodittica, ma quello di fornirvi dei nuclei concettuali e dei riferimenti bibliografici per costruire insieme una riflessione, fortemente inclinata verso le vostre specifiche esigenze “di campo”, come avete imparato a conoscere in questi mesi…

View original post 4.177 altre parole

10 regole per gestire bene la classe

LABADEC

1. Sistema i mobili per soddisfare le esigenze sociali / emozionali nonché le esigenze didattiche e organizzative.

2. Aiuta gli alunni a formulare due o tre regole per l’aula. Se gli alunni vengono resi partecipi, è più facile per loro rispettare le regole. Per gli studenti più grandei si può sottoporre il testo del regolamento di istituto e lo Statuto dei diritti e dei doveri degli studenti. Gli alunni sono così chiamati a riflettere su un testo normativo che li riguarda direttamente. Uno stimolo ad essere cittadini attivi e informati. (Consiglio di Rosaria)

3. Coerenza da parte dell’insegnante. Le regole non bastano, è necessario che il docente sia coerente nel mantenere le regole in modo che gli studenti sappiano che sono importanti.

4. Selezionare un leader del gruppo dei pari. Il gruppo selezionerà un leader se l’insegnante aiuta questo processo. La qualità della leadership include la percezione dell’essere simile agli…

View original post 166 altre parole

materiali concorso dirigente scolastico

Collegamenti e file relativi al macro-settore Educativo in tutte o quasi le sue componenti: pedagogia, psicologia dell’apprendimento, comunicazione, glottodidattica, gestione della classe, interculturalità, socialità, disturbi dell’apprendimento, integrazione, orientamento, valutazione esterna, autovalutazione, qualità, school effectiveness, normativa scolastica, autonomia, management scolastico, leadership, teorie dell’organizzazione, Raccomandazioni europee, accountability, trasparenza, ict, digitalizzazione, multimedialità, professionalità e formazione docente …

http://limfabweb.weebly.com/school-management-materiali-concorso-dirigente-scolastico.html

concdirigscolastico_sito